RIMINI-SAVIGNANESE, LA VIGILIA DI MISTER MASTRONICOLA

14344691_302392340132629_5070025205535488527_n

Seconda gara consecutiva tra le mura amiche per il Rimini che, dopo il poker rifilato domenica al Bellaria, domani sera al “Romeo Neri” riceverà la visita della Savignanese. Così mister Mastronicola alla vigilia del match. “Sarà sicuramente un’altra partita rispetto alla sfida giocata in Coppa Italia. Hanno cambiato qualcosa a livello tattico, ma modulo e giocatori sono sostanzialmente gli stessi. Domenica hanno perso in casa, dunque verranno a farci visita con spirito battagliero e voglia di riscattarsi. Noi però siamo pronti, stiamo bene fisicamente e mentalmente. Arriviamo a questo impegno con il morale alto ma l’attenzione deve essere ai massimi livelli”. Il tecnico biancorosso rimarca il concetto. “Ogni domenica chiedo ai ragazzi di dare il massimo, a prescindere dall’avversario che andiamo ad affrontare. A maggior ragione lo chiedo contro un avversario del calibro della Savignanese. Non dobbiamo farci ingannare dal fatto che sono reduci da un ko, né dalla partita che abbiamo vinto contro di loro in Coppa. L’attenzione, ripeto, deve essere massima”. Un passo indietro al derby col Bellaria. “Abbiamo vinto con un risultato rotondo, è vero, ma non sono soddisfatto al cento per cento. Parlo di alcune situazioni di gioco che andavano gestite meglio, piccoli dettagli ma che alla fine fanno la differenza”. L’ultima battuta sulle caratteristiche dell’avversario. “Il loro punto di forza è il collettivo, all’interno di questo hanno individualità importanti come Marco Brighi, Lolli e Dormi, giocatori che hanno fatto bene anche in categoria superiore. Le loro armi vincenti sono collettivo, tecnica e tattica. Noi dobbiamo avere e fare qualcosa in più di loro per portare a casa il massimo risultato”.