RIMINI-CASTROCARO 3-1

ricchiuti gol castrocaro

RIMINI (3-4-1-2): Scotti; Cola (21′ st Carnesecchi), Gabrielli, Righini; Signorini, Loiodice, Valeriani, Contarini (12′ st Dolcini); Ricchiuti (33′ st Fabbri); Buonaventura, Arlotti. A disp.: Mignani, Giua, Mani, Cicarevic. All.: Mastronicola.

CASTROCARO (4-4-2): Ruffilli; Pirani, Panzavolta, Battistini (23′ st Bentivoglio), Gallo; Pellino, Conti, Godoli, Gurioli (4′ st Stucchi); Pezzi, Bonavita. All.: Lolli, Fazzini, Corzani, Lazzari, Fabbri. All.: Fabbri (squalificato).

ARBITRO: Pasotti di Imola.

RETI: 11′ e 39′ pt Ricchiuti, 18′ st Signorini, 48′ st Conti (rig.)

AMMONITI: Pezzi, Gurioli, Valeriani

NOTE: Spettatori 2112 (paganti 302, abbonati 1810). Angoli 7-5 per il Castrocaro.

Quinto hurrà consecutivo in campionato per la capolista Rimini che, al “Romeo Neri”, supera nettamente anche il Castrocaro. Dopo nemmeno un giro di lancette Signorini pesca in area Buonaventura che ci prova con una spettacolare rovesciata di poco alta sopra l’incrocio dei pali. Al 10′ Ricchiuti mette in mezzo dalla bandierina, colpo di testa di Cola e palla fuori di poco. Un minuto più tardi il Rimini passa. Ricchiuti dialoga con Buonaventura, poi lascia partire un pallonetto a sorpresa che supera il portiere e si insacca a fil di palo. Al 24′ lo stesso Ricchiuti verticalizza per Buonaventura che lascia partire un gran diagonale che sfiora il palo. Al 37′ ancora il capitano mette in mezzo dalla sinistra per Signorini che per un soffio non trova lo specchio della porta. Al 39′ i biancorossi raddoppiano. Lo scatenato Ricchiuti allarga sulla sinistra per Buonaventura, palla al gaucho che di prima intenzione scarica sotto la traversa. Il tris al 18′ della ripresa con Signorini che, ben ispirato da Buonaventura oggi in versione assist-man, con un bel rasoterra insacca. Al 39′ lo stesso Signorini prova a ricambiare il favore al compagno ma la zampata di esterno sinistro del bomber di Pordenone viene deviata in angolo da un difensore ospite. All’ultimo dei tre minuti di recupero Bonavita cade in area, per l’arbitro è rigore. Dal dischetto Conti batte Scotti e impedisce ai ragazzi di mister Mastronicola di terminare l’ottava gara di campionato senza subire reti.