CASTROCARO-RIMINI, LA VIGILIA DI MISTER MASTRONICOLA

mister 21-1

Dopo l’amara eliminazione in Coppa Italia, la capolista Rimini si rituffa in campionato. Domani, allo stadio “Morgagni” di Forlì, i biancorossi affronteranno il Castrocaro (fischio d’inizio ore 14.30). Inevitabile la vigilia di mister Mastronicola parta da quanto accaduto ad Anghiari con la Baldaccio. “Una sconfitta presa con tanta rabbia, specie a caldo. Poi però la rabbia ha lasciato spazio alla ragione, questa ci ha detto che tale passo falso ci deve insegnare tanto in chiave futura. A partire dall’atteggiamento e dalla cattiveria che non siamo riusciti a mostrare. Al di là di tutte le problematiche con cui abbiamo dovuto fare i conti avremmo dovuto e potuto fare meglio. Domani dobbiamo scendere in campo sereni ma determinati e vogliosi di raccogliere punti”. Sulla strada dei biancorossi un avversario ostico. “Una squadra scomoda in tutti i sensi. Sono reduci da un ko, ma in precedenza sono stati in grado di infilare un filotto di dieci risultati utili consecutivi. Dalla ripresa del campionato si sono sempre espressi ad alti livelli, dunque è un avversario da tenere in considerazione sotto tutti i punti di vista”. La sfida si giocherà appunto al “Morgagni”, un teatro per certi versi simile al “Romeo Neri”. “L’impianto nel quale abbiamo giocato mercoledì non deve essere una scusante, ci deve insegnare che è necessario adattarsi a ogni tipo di terreno di gioco ed essere in grado di affrontare qualunque situazione. Detto questo quello di Forlì è uno stadio vero, sia dal punto di vista strutturale che delle dimensioni del rettangolo verde, dunque dobbiamo impostare la gara in un determinato modo che, sotto questo aspetto, si avvicina molto al lavoro che svolgiamo in settimana nel nostro stadio”.