RIMINI-MARIGNANESE, LA VIGILIA DI MISTER MASTRONICOLA

Potrebbe essere la giornata della promozione matematica, la domenica della conquista della Serie D dopo una stagione trascorsa nel purgatorio dell’Eccellenza. Così mister Mastronicola alla vigilia della sfida casalinga in programma domani con la Marignanese (fischio d’inizio ore 15.30). “Abbiamo preparato questo impegno come sempre, cercando cioè di non lasciare nulla al caso e curare ogni minimo dettaglio. Potrebbe essere la domenica giusta, ma non dipende solo dal nostro risultato. In ogni caso ci vogliamo far trovare pronti e il fatto che giocheremo davanti al nostro pubblico rappresenta per noi uno stimolo in più”. La concentrazione dunque è massima anche se, per scaramanzia, la settimana è scivolata via all’insegna della sobrietà. “Il clima è molto differente rispetto al passato. Da più parti, e a più riprese, è stato detto come con questa realtà il Rimini c’entri ben poco. E’ però stato un anno che si doveva vivere, un campionato che era necessario affrontare”. Il tecnico biancorosso si aspetta una cornice di pubblico adeguata. “Nonostante la categoria tutti si sono interessati al nostro cammino, ogni riminese si è sempre informato sul risultato di ogni nostra partita perché il Rimini è sempre il Rimini. E credo che tutto sommato i tifosi siano contenti di quanto fatto dalla squadra. In molti hanno vissuto questa stagione sperando passasse il più velocemente possibile, ora ci siamo quasi. Per questo mi aspetto che tanta gente venga allo stadio, domani potremmo festeggiare tutti insieme il raggiungimento dell’obiettivo”. Sulla strada dei biancorossi la Marignanese. “Non credo verranno qui a consegnarsi prima di aver disputato la gara, credo verranno a farci visita per giocarsela. Di fronte, però, troveranno un avversario che vuole a tutti i costi i tre punti. Credo sarà una bella partita”.