MISTER DAMATO: “ORGOGLIOSO DEI MIEI RAGAZZI”

“Sono orgoglioso di essere l’allenatore di questi ragazzi”. Parole e musica del tecnico della Juniores biancorossa Ignazio Damato, con la propria formazione fresco vincitore del campionato provinciale di categoria. Dopo una stagione vissuta da protagonisti, grazie al successo corsaro ottenuto sabato scorso a San Lorenzo i baby biancorossi hanno potuto dare il via alla festa. “All’inizio non è stato semplice, specie per il fatto che essendo la società ripartita da zero i primi tempi eravamo davvero contati – ricorda mister Damato -. Nel corso delle settimane la squadra ha però dimostrato sul campo tutto il proprio valore. I ragazzi hanno costantemente fatto vedere grande impegno, hanno sempre cercato di giocare un buon calcio e, cosa più importante, sono cresciuti giorno dopo giorno. Rispetto a quando siamo partiti ognuno di loro ha fatto vedere grandi progressi e questo non può che farmi piacere. Sono fiero di poterli allenare perché si sono dimostrati dei bravi ragazzi, prima ancora che dei giocatori”. Note dunque decisamente positive, specie in prospettiva. “Credo il Rimini abbia disputato un campionato di alto livello, soprattutto per il fatto che siamo una formazione molto più giovane rispetto agli avversari. In rosa disponiamo solo di due o tre ’99, dunque abbiamo giocato con tanti 2000 e 2001 affrontando anche squadre che giocavano con diversi ’96 e ’97. Tre anni di differenza a questa età pesano notevolmente, per tale motivo quanto abbiamo fatto assume ancora maggiore importanza. Giovani interessanti ce ne sono diversi, mi auguro tra un paio d’anni qualcuno possa indossare la casacca della prima squadra”. Una festa nella festa dato che Ignazio Damato ha concluso nel migliore dei modi la sua prima stagione da tecnico a tutto tondo. “In passato ho ricoperto il ruolo di allenatore-giocatore, questa è stata la mia prima volta dopo essere stato costretto chiudere con il calcio giocato causa l’infortunio al crociato. Una bella soddisfazione anche a livello personale e, al proposito, ringrazio Valter Berlini e la società tutta per avermi chiamato e data questa possibilità. Il Rimini occupa un posto speciale nel mio cuore e avere intrapreso un nuovo percorso personale con i colori biancorossi per me è stato il massimo”. Domandare quanto ci sia di Ignazio Damato in questo successo è d’obbligo. “Spero di avere trasmesso a questo gruppo la passione e la voglia che avevo da giocatore, il resto è stato tutto merito dei miei ragazzi”.